23 giorni
Durata
Luglio, Agosto
Periodo
Europa
Destinazione
Viaggia con noi
Tipo di Viaggio

Dal 29 luglio al 20 agosto

Un bellissimo viaggio nell’area dei Balcani che si sviluppa tra Albania, Macedonia e Kosovo.

Un trittico insolito nei Balcani che abbina due stati fuoriusciti dall’ex Yugoslavia, Kosovo e Macedonia con l’Albania. Piccoli paesi con un ricco patrimonio storico, culturale e paesaggistico che finalmente dopo anni di instabilità politica, rifanno la loro comparsa e si propongono come destinazioni “nuove” e ancora decisamente poco intaccate dal turismo di massa che affligge numerose zone dell’Europa. I Balcani sono un vero ponte culturale, attraversato nei secoli passati da tanti popoli, che hanno lasciato numerose impronte del loro cammino. Le tracce più significative sono proprie della cultura bizantina e della fede ortodossa, specialmente in Kosovo e Macedonia, dove si manifesta in ricchi e spettacolari monasteri, che celano all’interno delle proprie mura preziose iconostasi dorate, mosaici e affreschi perlopiù risalenti al tardo Medioevo. Il culmine del viaggio saranno le chiese di Ohrid in Macedonia dove la preziosità delle architetture si coniuga con la spettacolare scenografia del lago omonimo, sulle cui sponde dal X secolo iniziò la fioritura artistica.

L’Albania è una terra tutta da scoprire: natura incontaminata, spiagge bellissime, acque cristalline, storia, testimonianze del passato, tante tradizioni da conoscere. Una terra oggi ospitale e pronta a farsi conoscere, e che si presta particolarmente alle vacanze in camper.

All’Albania, Paese particolarmente legato alla storia italiana, dedichiamo più attenzione per via della sua varietà non solo storica, ma anche paesaggistica. Tra i monti dei Balcani e le costa adriatica si cela un piccolo scrigno, basta aprirlo per scovare tre territori affascinati.

 

Leggi e scarica il programma completo! Download

ACCOMPAGNATORI: Olga e Mauro Agostini.

 

num. minimo/massimo partecipanti ammessi: n.10/15 equipaggi

* Viaggio in collaborazione con CAMPER CLUB ITALIANO

Quota di Partecipazione

equipaggio di 1 persona e 1 camper

euro 1530,00

equipaggio di 2 persone e 1 camper

euro 1980,00

per la terza persona da 12 anni compiuti

euro 780,00

per la terza persona da 4 fino a 11 anni compiuti

euro 370,00

Quota di Partecipazione

La quota d’iscrizione al viaggio per persona: comprendente copertura assicurativa per rinuncia al viaggio, ass. medica con copertura fino a 20.000 euro, furto dei bagagli.

euro 50,00

La quota di partecipazione comprende

  • Incaricato tecnico dell’agenzia per tutto il viaggio
  • Guida locale in lingua italiana per tutto il viaggio con mezzo proprio (Albania Macedonia, Kosovo e Montenegro)
  • 2 pernottamenti in camping a Ksamil
  • 1 pernottamento in camping a Radhime
  • 1 pernottamento in camping a Berat
  • 3 pernottamenti in campeggio a Tirana
  • 1 pernottamento in camping a Pogradec
  • 1 pernottamento in parcheggio a Ohrid (Macedonia)
  • 2 pernottamenti in campeggio a Skopje
  • 1 pernottamento in area sorvegliata e a Peje
  • 1 pernottamento in area sorvegliata e a Prizren
  • 3 notti in campeggio a Scutari
  • 1 pernottamento in area riservata a Njegus
  • 1 pernottamento in parcheggio a Kotor
  • 2 notti in campeggio a Dubrovnik
  • Ingresso e visita guidata a Butrinti (Albania)
  • Visita guidata di Girocastro compresi gli ingressi
  • Bus privato per la visita di Girocastro
  • Ingresso e visita all’Occhio Blu
  • Visita guidata di Sarande con eventuali ingressi
  • Aperitivo alla fortezza di Lekursi
  • Minibus per visita di Sarande, Occhio blu e Lekursi
  • Visita guidata della cittadella di Himara
  • Visita del parco di Apollonia
  • Visita guidata di Berat ed eventuali ingressiBus per raggiungere BeratGiornata di visita guidata a Tirana ed eventuali ingressi
  • Biglietto teleferica al Monte Dajti
  • Bus privato per visita di Tirana
  • Visita guidata di Kruja e Durazzo con ingressi
  • Bus a disposizione per visita di Kruja e Durazzo
  • Visita guidata di Ebesan
  • Visita guidata e al monastero di Naum (Macedonia)
  • Visita guidata di Ohrid più ingressi
  • Visita guidata di Bitola
  • Intera giornata di visita guidata di Skopje
  • Bus per la visita di Skopje
  • Visita guidata di Pristina (Kosovo)
  • Visita guidata di Peja
  • Visita guidata di Giacova e al monastero di Decani
  • Visita guidata Prizren
  • Ingresso e visita alla fortezza di Lezhe (Albania)
  • Visita guidata a Scutari compresi eventuali ingressi
  • Bus privato per la visita di Scutari
  • Escursione in bus al lago di Koman
  • Navigazione in battello sul lago di Koman
  • Spuntino sul lago di KomanVisite guidate di Podgorica e Cettinie (Montenegro)Degustazioni prodotti tipici a Njegus
  • Visita guidata di Kotor più ingressi
  • Visita guidata di Perast
  • Battello per l’isola Gospa od Skrpjela
  • Mezza giornata di visita guidata a Dubrovnik
  • Bus per la visita di Dubrovnik
  • Pranzo a Girokastro (bevande incluse)
  • Pranzo a Berat (bevande incluse)
  • Pranzo a base di pesce a Tirana (bevande incluse)

La quota di partecipazione non comprende

  • Traghetto Ancona/Durazzo solo andata con camper 2 adulti, cabina doppia, fino a 6 metri € 420
  • Supplemento per ogni metro lineare oltre 6 mt. euro 45,00
  • Supplemento persona in più per traghetto Ancona/Durazzo: € 100
  • Assicurazione RC Albania – da stipulare in frontiera – circa 80 euro per camper
  • Assicurazione RC kosovo – da stipulare in frontiera – circa 20 euro per camper
  • I biglietti per poter fotografare o video riprendere nei siti archeologici e nei musei
  • I viveri ed i pasti
  • Carburante per i veicoli
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli menzionati nel paragrafo “La quota d’iscrizione
    comprende”
  • I ricambi e il materiale necessari alla riparazione dei veicoli
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli menzionati nel programma
  • Tutto ciò che non è riportato nel paragrafo “La quota d’iscrizione comprende”

NOTA BENE:

  • Il  tour operator Io Viaggio In Camper può provvedere a richiesta, alla prenotazione di eventuali traghetti con partenza da altri porti italiani come Bari, Brindisi e Venezia.
  • Tutte le tariffe indicate per i traghetti sono pranzi e cene a bordo esclusi.

 

Leggi e scarica il programma completo!  Download

1° giorno: 29 luglio 2017

Ancona

Incontro con l’incaricato tecnico al porto di Ancona, check – in ed imbarco sul traghetto per Durazzo (Albania). Pernottamento in traghetto.

2°  giorno: 30 luglio 2017

Durazzo – Berat km 80

Sbarco nel pomeriggio a Durazzo, disbrigo delle formalità doganali, incontro con la guida albanese che ci accompagnerà per tutto il viaggio.

Partenza per Berat, sosta notte in campeggio.

3° giorno: 31 luglio 2017

Berat– Apollonia– Radhime    km 90

Mattinata dedicata alla visita della città con pullman e guida

La città, patrimonio dell’UNESCO nel 2005, oltre all’importanza dei suoi edifici storici, rappresenta un vero e proprio catalogo degli stili architettonici nel quale i vari periodi storici hanno lasciato le loro impronte.

Visiteremo la fortezza, che si erge su una moltitudine di gallerie e sotterranei all’interno dei quali è stato allestito un ricco museo delle armi, qui sono esposti più di mille reperti autentici che vanno dall’epoca della pietra fino alla II guerra mondiale. Scendendo dalla fortezza in città visiteremo la tradizionale casa di Zekateve, il Museo Etnografico anche abitazione del dittatore Enver Hoxha, la chiesa di San Sotiri del 1784, la moschea all’entrata del vecchio Bazar, la Teqja dei Bektashiani, l’hamam dei Sette Rii ed il centro dell’artigianato. Pranzo in ristorante.

Rientro in campeggio e partenza per il sito archeologico dell’antica città di Apollonia, definita da Aristotele un perfetto esempio di oligarchia e da Cicerone “magna urbis et gravis”. Qui visiteremo il parco archeologico e il museo archeologico allestito all’interno del monastero di Shen Meria del XIII secolo.

Dopo la visita partenza per Redhime, dove sostiamo in campeggio vicino al mare.

Pernottamento in campeggio.

4° giorno: 1 agosto 2017

Radhime – Llogara – Cittadella di Himara – Kasmil km 120

Ripartiamo per il passo di Llogara, dopo innumerevoli tornanti, in cima al parco di Llogara, ci fermeremo per una breve sosta per ammirare il panorama sul golfo di Orikum.

Si scende dal passo, sempre con ripidi tornanti e raggiungiamo la costa. Seguendo la costa effettueremo soventi soste nelle baie più belle, nei punti panoramici e vecchi paesi tipici della costa ionica. Attraverseremo la cittadina di Himara, dove visiteremo la Cittadella, sotto le mura della quale si estende la spiaggia di Livadhi.  Si prosegue fino a raggiungere il Parco Archeologico di Butrinto, patrimonio U.N.E.S.C.O.  Butrinto è una città antica fondata dalle colonie corinzie nel VII sec a.c. che prosperò e si espanse sotto il dominio ellenico e durante l’impero romano. Oggi le mura che la circondano, le terme, i giardini, l’anfiteatro, le basiliche, le statue e i bassi rilievi, un magnifico battistero in mosaico policromo, testimoniano come Butrinto era un centro di civiltà molto raffinata ed evoluta economicamente e culturalmente. Dopo la visita ci spostiamo presso il camping di kasmil.

Pernottamento in campeggio.

5° giorno: 2 agosto 2017

Ksamil –Girokastro Km 80

In mattinata con i nostri camper partiamo per Girokastro, lungo il percorso visiteremo la fortezza di Lekursi  da dove possiamo godere di un panorama mozzafiato su tutta la città ed il golfo di Saranda, la sorgente dell’Occhio Blu, che prende il nome dall’immagine spettacolare di un’iride creato dalla profondità della sorgente e gioco di luci. Questo sito si estende in un’area ricca di sorgenti sotterranee, acque correnti e folta vegetazione. Nel pomeriggio raggiungiamo Girokastro, sistemazione per la sosta notte in parcheggio custodito.

6° giorno: 3 agosto 2017

Girokastro – Tirana km 225

Mattinata dedicata alla visita della città con pullman e guida

La città, patrimonio dell’UNESCO nel 2005, oltre all’importanza dei suoi edifici storici, rappresenta un vero e proprio catalogo degli stili architettonici nel quale i vari periodi storici hanno lasciato le loro impronte.

Visiteremo la fortezza, che si erge su una moltitudine di gallerie e sotterranei all’interno dei quali è stato allestito un ricco museo delle armi, qui sono esposti più di mille reperti autentici che vanno dall’epoca della pietra fino alla II guerra mondiale. Scendendo dalla fortezza in città visiteremo la tradizionale casa di Zekateve, il Museo Etnografico anche abitazione del dittatore Enver Hoxha, la chiesa di San Sotiri del 1784, la moschea all’entrata del vecchio Bazar, la Teqja dei Bektashiani, l’hamam dei Sette Rii ed il centro dell’artigianato. Pranzo in ristorante.

Pomeriggio partenza per Tirana, sosta notte in campeggio.

7° giorno: 4 agosto 2017

Tirana – Monte Dajti (in bus)    

Escursione giornaliera a Tirana in bus e in teleferica sul Monte Dajti con guida parlante italiano. In mattinata inizieremo con l’esplorazione della città di Tirana. Nella piazza Skenderbeg visiteremo il Museo Storico Nazionale, la Galleria delle Belle Arti, la moschea di Ethe’m Beu e la cattedrale Ortodossa. Ci incammineremo tra una serie di importanti sedi istituzionali come il municipio, ministeri, Banca d’Albania, Palazzo dei congressi e perfino la piramide, percorreremo il corso principale che conduce nella piazza Madre Teresa dietro alla quale si estende il parco dei laghi. Visiteremo anche il nuovo museo, chiamato Bunkart.  Pranzo in ristorante.

Nel primo pomeriggio raggiungeremo la stazione della teleferica per risalire sul monte Dajti. Qui si possono svolgere delle brevi e rilassanti escursioni naturalistiche, passeggiate a cavallo, oppure usufruire del servizio dei bar ristoranti che si trovano nell’area. Ammireremo la capitale Tirana dall’alto in un meraviglioso panorama. Pernottamento in campeggio.

8° giorno: 5 agosto 2017

Durazzo – Kruje (in bus)

In mattinata ci spostiamo a kruje, con il bus a disposizione, dove visitiamo la millenaria città incastonata sulla facciata dell’omonimo monte. Qui gironzoleremo nel bazar dell’antiquariato e saliremo nell’antica fortezza dove all’interno delle mura visiteremo il museo Skenderbeg dal terrazzo del quale possiamo ammirare il panorama su tutta laguna di Lezh.  Pranzo libero.  Nel pomeriggio, raggiungiamo Durazzo, sempre con il bus a disposizione. Dopo un breve giro nella zona pedonale in riva al mare, visiteremo il museo della città, attualmente, dopo il suo ultimo restauro nel 2002, è il più grande museo archeologico in Albania. Il museo è composto da due aree, quella all’aperto, cioè i giardini ed i portici dove sono esposti gli oggetti di grandi dimensioni come colonne e statue in marmo o pietra e la parte interna dove i reperti archeologici sono divisi in gallerie tematiche. Dopo il museo si parte verso l’antico anfiteatro romano, il più grande dei Balcani, con vecchi mosaici di più di 2000 anni. Pernottamento in campeggio a Tirana.

9° giorno: 6 agosto  2017

Tirana – Pogradec km 130 

Di prima mattina partiamo con i camper verso il lago di Ohrid. Prima sosta a Ebesan per la visita. Vediamo il castello, l’edificio che sovrasta il centro della città. Questo castello dell’antica città Skampi, fu costruito all’epoca dell’imperatore romano Diocleziano (di origine illirica, 284-305 dopo Cristo) ed era il presidio di una legione romana. La Basilica di Bezistan: al centro della città, sul lato sud del secolare platano, nel 2007 è stata scoperta una basilica del secolo V d.C. qui si trova anche una tomba monumentale, coperta da un mosaico, a circa 30 metri di distanza dal muro meridionale del Castello, vicino all’ingresso. Questa basilica contiene degli elementi architettonici di elevato valore archeologico ed artistico, quali il mosaico e gli affreschi. Il mosaico è stato realizzato con finezza e maestria artistica e descrive lo schema dell’eternità.

Lasciamo Ebesan e percorriamo le strade verso Librazhd, fra paesaggi stupendi e bellissime montagne, qui il modo di vivere è quello dei secoli passati, potrete ammirare le caratteristiche abitazioni costruite in legno e pietra ed incontrerete le persone che ancora adesso indossano i bellissimi vestiti tradizionali.

Arriviamo a Pogradec, (in albanese anche Pogradeci) uno dei luoghi turistici e più eleganti dell’Albania, per la sua posizione vicino al lago Ohrid, che si distingue per le sue acque cristalline, habitat naturale del pesce Koran, simile alla trota. Notte in campeggio.

10° giorno: 7 agosto  2017

Pogradec – Monastero di Naum – Ohrid (Macedonia) km 50

In mattinata entriamo in Macedonia e sostiamo subito dopo il confine per visitare il monastero di Naum. Naum è uno dei monasteri più belli della macedonia, Il complesso è stato costruito nel 17 ° secolo, la chiesa si trova su una collina sopra il lago. La chiesa originaria fu costruita nel 10 secolo da st. Naum, sepolto qui. La leggenda dice dalla sua tomba si sente il suo battito cardiaco. Proseguiamo lungo la sponda del lago e arriviamo a Orhid l’unica città patrimonio dell’umanità della Macedonia. Una città ricca di monumenti storici e culturali. Si visitato: il duomo st. Sofia (Crkva Sv. Sofije) con affreschi dal 11 secolo, la chiesa di San Giovanni (sv. Jovan Kaneo) e rovine romane (teatro). Molto suggestiva è la visita della chiesa di San Giovanni al tramonto. Notte in parcheggio in centro.

11° giorno: 8 agosto  2017

Ohrid – Bitola – Skopje km 240

Partiamo di primo mattino verso Bitola per visitare la splendida cittadina, le sue pittoresche case del XVlll-XlX secolo, le moschee ottomane, i nuovi ed eleganti alberghi che emulano gli antichi fasti e i vivaci caffè la rendono la più affascinante e piacevole città della Macedonia. Dopo il pranzo libero proseguiamo per Skopje e ci sistemiamo in campeggio.  Notte in campeggio.

12° giorno: 9 agosto  2017

Skopje

Escursione giornaliera a Skopje in bus con guida, visita della città. Vedremo: la cattedrale Ortodossa, il ponte di pietra, le due cupole dei Bagni di Daud Pasa; ma anche le sale da tè ed i negozietti di Carsija fino al Bit Pazar, il grande e animato mercato di frutta e verdura. Da non perdere il magnifico museo archeologico, dove possiamo trovare tesori come la ricostruzione del sarcofago di Alessandro il Grande, o alcuni pezzi unici come una biga romana del II secolo. Nel pomeriggio visita di Tetovo, per ammirare la moschea dipinta. Pernottamento in campeggio.

13° giorno: 10 agosto  2017

Skopje– Pristina – Peja km 170

In mattinata ci mettiamo in movimento con i nostri camper, lasciamo la Macedonia ed entriamo in Kosovo. Arriviamo a Pristina, la capitale, parcheggiamo in centro. Iniziamo la visita della città, vediamo il museo etnografico e la moschea di Fatih. Al termine della visita ci spostiamo a Peja, dove sostiamo per la notte in parcheggio custodito.

14° giorno: 11 agosto  2017

Peja – Gjakova – Prizren km 75

In mattinata inizieremo la visita al Patriarcato di Peja che si trova a ovest della città. Sia il monastero di Decani che il Patriarcato di Peja appartengono alla chiesa ortodossa serba e dal 2006 e anche al patrimonio dell’umanità . Il sito è costituito da quattro chiese; la chiesa di San Salvatore dedicata ai Santi Apostoli costruita nel XIII secolo, quella di San Demetrio del 1320, la chiesa dedicata alla Santa Vergine eretta nel 1330 ed infine la piccola chiesa di San Nicola. Le chiese sono abbellite da affreschi e all’interno custodiscono una ricca e preziosissima collezione di icone, chiamata il tesoro del Patriarcato, oltre alle reliquie degli arcivescovi di Peja. Conclusa la visita, ci recheremo in città per visitare il centro storico ed il vecchio bazar. Nel pomeriggio partenza alla volta di Gjakova dove effettueremo la visita guidata. Lungo il tragitto sosta per visita al monastero di Decani sito su un’area pittoresca nei pressi del fiume Lumibardhe.

A Gjakova visitiamo il vecchio centro della città e i suoi più importanti monumenti, come il ponte dei Tabaki e Tereziva sul fiume Erenik e quello di Taliqi sul fiume Krena, il centro dell’artigianato famoso per la produzione delle culle in legno, la moschea di Hadum Aga e le cattedrali di San Pietro e San Paolo.

A fine visita ci spostiamo per la notte a Prizren. Sosta notte in parcheggio.

15° giorno: 12 agosto  2017

Prizren – Lezhe – Scutari km 190

Mattinata dedicata alla visita della città di Prizren, seconda per importanza e grandezza solo alla capitale Pristina. Visitiamo il centro storico lungo il fiume Bistrica, la fortezza che si erge proprio sopra la città, la moschea e l’Imam di Sinan Pasha, la cattedrale cattolica, il museo della Lega di Prizren, il museo etnografico e il museo archeologico della città Le sue radici risalgono al II secolo a.c quando l’area era abitata dai Dardani e veniva chiamata Theranda. Dal IV sec fino al XIII, Prizren è stata parte importante dell’impero Bizantino ospitando nel 1019 la sede dell’Episcopato bizantino. Fu conquistata nel 1455 dall’impero Ottomano dal quale ne eredita oggi più di trenta mosche ed Imam. Nel 1878 qui venne istituita la Lega di Prizren il primo movimento nazionale albanese e nel 1881 è stato temporaneamente sede del governo albanese. Nel pomeriggio iniziamo il viaggio di rientro in Albania. Poco prima di raggiungere Scutari ci fermeremo a Lezhe per visitare la sua fortezza all’interno del quale si trova la tomba dell’Atleta Cristi Kastriot Skenderbeu. Sosta notte in campeggio sul lago.

16° giorno: 13 agosto  2017

Scutari (escursione sul lago di koman)

In mattinata ci spostiamo, con bus, verso il lago di Koman, noto come il Colorado albanese dove si può godere di una bella vista delle Alpi Albanesi. Con un battello a nostra disposizione effettueremo, una crociera sul lago, per godere di una indimenticabile traversata fra gole, canyon, isolette e anfratti dove l’acqua del lago si insinua dando forma a spettacolari scenari. Spuntino appena scesi dal battello.

Nel pomeriggio rientro, in bus, al campeggio. Tempo libero per rilassarsi in riva al lago.

Pernottamento in campeggio.

17° giorno: 14 agosto  2017

Scutari

Giornata dedicata alla visita della città con pullman a disposizione, vediamo il corso principale tra edifici veneziani ed ottomani, pieno di bar, di negozi e di piccoli mercati. In città, tra le molteplici attrazioni potremmo visitare il museo di Scutari, il museo etnografico, la galleria fotografica Marubi, la cattedrale della Nostra signora, l’orologio di Inglizi, Truma e Dugajve të Reja, ruga e Gjuhadolit chiamata anche la via museo. Proprio sotto le mura della fortezza di Rozafa si può visitare la moschea di Plumbi e il ponte di mezzo. Per ultimo visiteremo anche la fortezza di Rozafa. Rientro in bus al camping. Tempo libero da trascorrere sul lago. Pernottamento in campeggio.

18° giorno: 15 agosto  2017

Scutari – Podgorica – Cettigne – Njegus km 130

In mattina lasciamo l’Albania ed entriamo in Montenegro. Prima sosta a Podgorica, per la visita alla cattedrale della resurrezione. Proseguiamo verso Cettigne, dove la guida inizierà la visita dell’antica capitale montenegrina, vedremo il museo della Zar Nicola e il museo storico. Proseguiamo per il villaggio di Njegusci, dove sosteremo in un agriturismo per l’assaggio di vini locali e il famoso prosciutto Njegus. Notte in parcheggio.

19° giorno: 16 agosto  2017

Njegus –  Kotor km 28

Prima di scendere verso Kotor si visita il mausoleo di Petar Njegos che si trova sul monte Lovcen da dove secondo la leggenda prende il nome Montenegro. Con una serie infinita di tornanti arriviamo a kotor, sistemazione dei camper in parcheggio e visita della città patrimonio dell’Unesco, con guida. All’interno della cinta muraria si trovano circa 30 chiese: San LucaSant’AnnaSanta Maria e San Paolo.

Altrettanto importante e sede della diocesi di Kotor è la cattedrale di San Trifone. Il centro storico dell’antica città è caratterizzato da un insieme di piazze e palazzi: il palazzo ducale, con il suo stile rinascimentale misto al barocco; l’antica turris torturae, che diventerà la torre dell’orologio; il palazzo Drago, dalle belle finestre gotiche; il cinquecentesco palazzo Pima e il Grugur, sede del museo marittimo. Notte in parcheggio.

20° giorno: 17 agosto  2017

Kotor – Perast –  Dubrovnik km 100 

In mattinata partenza con guida parlante italiano verso un’altra città affacciata sul Golfo, Perast. La cittadina è caratterizzata da eleganti palazzi con architetture veneziane, ospita musei che custodiscono reliquie del passato veneziano: carte nautiche, armi, costumi e altri manufatti legati all’attività marittima della Serenissima. Durante la visita, effettueremo un giro in battello per poter visitare l’isola Gospa od Skrpjela (la Vergine di Scarpello). Nel pomeriggio ci trasferiamo con i nostri camper a Dubrovnik, notte in campeggio.

21° giorno: 18 agosto  2017

Dubrovnik

Mezza giornata di visita con bus e guida. Elegante, raffinata e incredibilmente affascinante, Dubrovnik (Ragusa in italiano) è una delle più belle città della Croazia, protetta da antiche mura possenti, circondata da un bel mare azzurro e ricca di antichi palazzi barocchi che ne esaltano il suo fascino retrò. Pomeriggio libero. Notte in campeggio.

22° giorno: 19 agosto  2017

Dubrovnik – Trieste km 650

Tappa di rientro, nel tardo pomeriggio arrivo a Trieste. Notte in area di sosta.

23° giorno: 20 agosto  2017

Trieste – propria abitazione

Giornata di rientro libero alle proprie abitazioni.

Fine dei servizi

Da Igoumenitsa a Dhermi

Da Dhermi a Bitola

Da Bitola a Cattaro

Da Cattaro a Trieste

San Juan Kaneo, Macedonia
Skopje, Macedonia
Sarajevo, Serbia
Cattaro, Montenegro
Butrinti, Albania
Berat, Albania
Berat, Albania
Sveti Stefan, Montenegro
Skopje, Macedonia