30 giorni
Durata
Giugno, Luglio
Periodo
Europa
Destinazione
Viaggia con noi
Tipo di Viaggio

Dal 22 giugno al 25 luglio

Un viaggio nel Caucaso è un’esperienza che ogni camperista deve assolutamente fare, in quanto sarà un momento di intense emozioni.

Un viaggio nella storia e nella cultura di 3 stati che sono stati parte dell’Ex Unione Sovietica ed ora, raggiunta la loro autonomia, mettono a disposizione del turista un mondo tutto da scoprire.

Le Georgia con la sua storia millenaria è la prima nazione caucasica che incontriamo, visiteremo poi il più mistico dei 3 paesi: l’Armenia che con i suoi monasteri incastonati nel verde, sulla roccia o ai piedi di grandi catene montuose saprà dare quel tocco mistico a questo bellissimo viaggio.

E per concludere, l’Azerbaigian, paese ricco di petrolio e di tanti luoghi misteriosi da scoprire…

Scopriamo insieme il Caucaso per una bellissima avventura!!

 

ACCOMPAGNATORI: (in definizione)

numero min/max partecipanti: ….. equipaggi

Leggi e scarica il programma completo! Download

* Viaggio …..

Quota di Partecipazione

equipaggio di 1 persona e 1 camper

euro 0,00

equipaggio di 2 persona e 1 camper

euro 0,00

per la terza persona da 12 anni compiuti

euro 0,00

per la terza persona da 4 fino a 11 anni compiuti

euro 0,00

Quota di Partecipazione

La quota d’iscrizione al viaggio per persona: comprendente copertura assicurativa per rinuncia al viaggio, ass. medica, ass. stradale, furto dei bagagli. NB: La quota iscrizione varia in base alla quota di partecipazione complessiva di servizi facoltativi e di persone in più oltre alle 2 già comprese.

euro 50,00

La quota di partecipazione comprende

  • Incaricato tecnico dell’agenzia per tutto il viaggio
  • Visti d’ingresso in Azerbaigian
  • Invito per ottenimento visto Azerbaigian
  • Guida parlante italiano al seguito per tutto il soggiorno in Georgia
  • Guida parlante italiano al seguito per tutto il soggiorno in Armenia
  • Accompagnatore parlante italiano al seguito per tutto il soggiorno in Azerbaigian
  • Ingressi come da programma in Georgia
  • Ingressi come da programma in Armenia
  • Ingressi come da programma in Azerbaigian
  • Visite guidate in Azerbaigian con guida locale parlante azero ed interprete parlante italiano
  • Bus e minibus come da programma in Georgia
  • Bus e minibus come da programma in Armenia
  • Bus e minibus come da programma in Azerbaigian
  • Cena in ristorante tipico a Tbilisi – bevande escluse
  • Pranzi in corso d’escursione in Armenia come da programma – bevande escluse
  • 1 pranzo in corso d’escursione in Azerbaigian – bevande escluse
  • Tutti i pernottamenti in Georgia
  • Tutti i pernottamenti in Armenia
  • Tutti i pernottamenti in Azerbaigian

La quota di partecipazione non comprende

  • Adeguamenti dovuti a variazione tariffe corrispondenti locali
  • I biglietti per poter fotografare o videoriprendere nei siti archeologici e nei musei
  • I viveri ed i pasti
  • Assicurazione RC – Georgia
  • Tasse d’ingresso ed uscita e assicurazione RC in Armenia ( stipula in frontiera)
  • Tasse d’ingresso ed uscita e assicurazione in Azerbaigian (stipula in frontiera)
  • Carburante per i veicoli
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli menzionati nel paragrafo “La quota d’iscrizione comprende”
  • I ricambi e il materiale necessari alla riparazione dei veicoli
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli menzionati nel programma
  • Tutto ciò che non è riportato nel paragrafo “La quota d’iscrizione comprende”
  • Eventuale traghetto a/r da Ancona o Bari o Brindisi per  Igoumenitsa o Patrasso
  • Nb.: Per chi volesse eventualmente prenotare il traghetto con partenza da Ancona, Bari o Brindisi, l’agenzia può provvedere alla prenotazione di biglietti per la nave

Leggi e scarica il programma completo!  Download

1° giorno: 22 giugno 2018

Ancona – Igoumenitsa

Ritrovo dei partecipanti al porto di Ancona nelle prime ore del mattino. Operazioni d’imbarco e partenza della nave. Pernottamento in nave.

3° 4° giorni: 23 – 24 – 25 giugno 2018

Alexandropoli  – Sarp                             Km 2170

Tappe di trasferimento. Pernottamenti liberi.

5° giorno: 26 giugno 2018

Sarpi – Batumi (Geo) – Kutaisi         km 165

In mattinata incontro in frontiera con la guida georgiana. Svolgimento delle formalità doganali. Ingresso in territorio georgiano.  Lungo il percorso sosta per visita guidata della Fortezza di Gonio.  Nel  pomeriggio arrivo a Kutaisi. Sistemazione dei mezzi nel parcheggio riservato. Pernottamento.

6° giorno: 27 giugno 2018

Kutaisi

Intera giornata di visite guidate in bus. Si visiteranno: la Chiesa di Motsameta (VIII sec.), il Monastero e l’accademia di Gelati (XII sec.) e le Rovine del Tempio di Bagrati (X-XI sec.), Nel pomeriggio passeggiata centro e sosta al mercato locale. Rientro al parcheggio e pernottamento.

7° giorno: 28 giugno 2018

Kutaisi – Gori – Uplistsikhe – Tbilisi            km 285

In mattinata partenza in direzione di Tbilisi. Lungo il percorso sosta a Uplistsikhe per visitare la città scavata nella roccia. A Gori visiteremo il museo di Stalin.  Arrivo al parcheggio di Tbilisi. Sistemazione dei mezzi e pernottamento.

8° giorno: 29 giugno 2018

Tbilisi

Intera giornata di visita guidata in bus. Si visiteranno i principali luoghi di interesse culturale come: la Chiesa di Metekhi, la Chiesa di Sioni, la Chiesa di Anchiskhati, il Museo Nazionale della Georgia con il suo tesoro, il Corso Rustaveli (principale boulevard della capitale) dove si potranno ammirare il Palazzo del vicere, il Parlamento, il Teatro dell’Opera. In conclusione si visiterà la nuova  Cattedrale della Santa Trinità. Cena in ristorante tipico. Pernottamento.

9° giorno: 30 giugno 2018

Tbilisi – Ananuri – Kazbegi – Tbilisi

Intera giornata di visite guidate in bus. Partenza in direzione di Kazbegi. Durante il tragitto sosta per visita guidata alla Fortezza di Ananuri. Arrivo a Kazbegi e passeggiata per raggiungere la Chiesa della Trinità di Gergeti situata a 2170 mt.. Da qui si può ammirare il magnifico panorama che si apre sull’imponente Monte Kazbegi con il suo permanente manto di neve. Ritorno a Tbilisi e pernottamento.

10° giorno: 1 luglio  2018

Tbilisi – Davit Gareja – Sighnaghi                km 142

Oggi ci dirigeremo verso Davit Gareja, il monastero semi rupestre situato al confine con L’Azerbaijan. Proseguimento per  Sighnaghi la città più bella della Georgia Orientale con splendide vedute sulla valle dell’Alazani. Visiteremo anche il Monastero di Bode luogo di sepoltura di Santa Nino che convertì al Cristianesimo la Georgia. Pernottamento.

11° giorno: 2 luglio  2018

Seki – Shamaky                                             Km 196

Mezza giornata di visita in bus della città, una delle più incantevoli di tutto l’Azerbaijan, ricca di storia e di bei paesaggi montani.  Visitiamo il palazzo del Khan, all’interno della fortezza e il museo di storia e cultura. Proseguiamo con la visita della città vecchia che si estende lungo la riva del torrente sotto la fortezza. Rientro in parcheggio. Dopo pranzo partenza per  Shamaky. Pernottamento in parcheggio riservato.

12° giorno: 3 luglio  2018

Shamaky  -Baku                                             Km 130

In mattinata visita in minibus alla città di Shamaky. Al termine della visita iniziamo il  trasferimento in direzione della capitale azera. Arrivo a Baku e sistemazione in parcheggio riservato.

13° giorno: 4 luglio 2018

Baku

Intera giornata di visita guidata IN BUS . Iniziamo con la citta vecchia, con i suoi viottoli caratteristici in una mescolanza di monumenti medievali e residenze ottocentesche. Pranzo in ristorante tipico. Visitiamo  la torre della vergine, il monumento più famoso della città e il palazzo degli Shirvan-shah, il monumento medievale più importante di Baku.

14° giorno: 5 luglio  2018

Baku

Giornata di visita in bus della penisola di Abseron. Prima sosta al villaggio di Suraxam per la visita al tempio del fuoco dedicato a Zoroastro. Altra sosta aYanar Dag (montagna di fuoco), spettacolare lingua di fuoco che fuoriesce dalla collina. Pranzo in ristorante. Pomeriggio sosta sulla spiaggia, dove c’è la possibilità di passare un paio d’ore in uno stabilimento balneare. Rientro ai camper. Pernottamento.

15° giorno: 6 luglio  2018

Baku-Qubestan-Gania                                  km 386

In mattinata partenza per Qubestan uno dei luoghi più interessanti per la visita di petroglifi preistorici del Mondo. Quelli più antichi vanno dal XII all’VIII scolo a.C.

Riprendiamo la strada verso il confine, sosta notte in parcheggio nei pressi di Gania.

16° giorno: 7 luglio  2017

Baku-Qubestan-Gania                                  km 386

In mattinata partenza per Qubestan uno dei luoghi più interessanti per la visita di petroglifi preistorici del Mondo. Quelli più antichi vanno dal XII all’VIII scolo a.C.

Riprendiamo la strada verso il confine, sosta notte in parcheggio nei pressi di Gania.


17° giorno: 8 luglio  2017

Gania -Tbilisi                                                 km 236

Di buon ora si parte verso il confine. Disbrigo delle formalità doganali, saluto della guida Azera ed ingresso in Georgia. Incontro con la guida Georgiana solite procedure e dopo aver percorso circa 100 km siamo al parcheggio dove passeremo  la notte. 

18° giorno: 9 luglio  2017

Tbilisi -Haghpat(Arm)-Sanahin-Dzoraghet km 147

Di prima mattina iniziamo le formalità doganali in uscita dalla Georgia e ingresso in Armenia (passaggio doganale di Sadakhlo-Bagratashen). Incontro con la guida armena. Lungo il percorso sosta al villaggio di Akhtalà per visitare la chiesa dedicata alla Madonna, all’interno della quale sono conservati bellissimi affreschi del XIII sec. Sono altrettanto importanti i bassorilievi che abbelliscono la chiesa dall’esterno. Attorno alla chiesa sono conservate le ruine della Fortezza dei Kyurikyan del X sec. Poi, nei pressi di Alaverdì visita ai complessi monastici di Haghpat (X-XIII sec.) e di Sanahin (X-XIII sec.). Questi 2 complessi hanno diverse parti dedicate al culto e molti bastioni come difesa e per molto tempo sono stati importanti centri spirituali e culturali dove vivevano i più famosi politici e artisti armeni. Entrambi i monasteri sono stati dichiarati patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. Arrivo nel tardo pomeriggio a Dzoraghet, sistemazione dei mezzi nel parcheggio riservato e pernottamento.  

19° giorno: 10 luglio  2017

Dzoraghet – Dilijan-Haghartzin-Goshavank-Sevan           km 147

In mattinata lasciamo Dzoraghet e partiamo verso la cittadina di Dilijan. Si effettueranno 2 soste per visitare con la guida il Monastero di Haghartzin (X-XIII sec.) e quello di Goshavank (XIII-XIV sec.) situati nella vallata del Fiume Aghstev. Al termine della visita partenza in direzione del Lago Sevan. Situato a 1900 mt. di altezza. Arrivo al parcheggio riservato (acqua ed elettricità assenti), sistemazione dei mezzi e inizio della visita al Monastero di Sevanavank, situato in cima alla penisola. Pernottamento.

20° giorno: 11 luglio   2018

Sevan – Noraduz – Passo di Selim – Qarahunj – Goris   Km 245

In mattinata partenza in direzione della regione di Yeghegnadzor. Una prima breve sosta è prevista al villaggio di Noraduz, dove si visiterà l’antico suggestivo cimitero (VIII-XVI sec.) con centinaia di Khatchqar (antiche croci di pietra) ed altri monumenti funebri con interessantissimi bassorilievi. Si farà poi una sosta sul passo di Selim (2410 mt.) per la visita guidata al Caravanserraglio costruito nel 1332 dal principe Orbelyan. Si prosegue, poi, verso la regione più meridionale dell’Armenia, la regione di Syuniq, quella confinante con l’Iran. Nei pressi della città di Sissyan visita al sito archeologico dell’antichissimo osservatorio astronomico di Qarahunj (IV-III mill. a.C.), detto lo Stonhange Armeno. Proseguimento, poi, per la città di Goris. Arrivo al parcheggio riservato e sistemazione dei mezzi. Pernottamento.

21° giorno: 12 luglio  2018

Khndzoresk – Tatev – Goris

Visto che in questa giornata si faranno strade non adatte ai camper, lasciamo le macchine in parcheggio e prendiamo dei minibus locali (privati) per tutta la durata delle visite previste per questa giornata. In mattinata visita alla città delle grotte di Khndzoresk (I mill. a.C.). Arrivo con le macchine fino ad un punto d’osservazione, da dove si vede molto bene tutta la gola con queste grotte scavate dall’uomo che danno un fascino unico alla bellezza naturale del luogo. Volendo, è possibile scendere a piedi nella gola, praticando un sentiero non molto impegnativo e, attraversando il ponte appeso di Khndzoresk, andare a visitare alcune grotte da vicino. Il ponte regalerà sensazioni indimenticabili ai coraggiosi che lo attraverseranno. Partenza, poi, per il villaggio di Tatev. Si arriva a Tatev attraversando la gola spettacolare del fiume Vorotan. A metà strada, breve sosta in un punto panoramico. Pranzo presso una famiglia del villaggio. Poi, visita al complesso monastico di Tatev (IX-XII sec.), uno dei centri accademici più importanti dell’Armenia medievale. Per il ritorno, prendiamo la funivia detta Ali di Tatev, entrata nei Guiness dei primati come la funivia più lunga del mondo (5,7 km). In questo modo avremo la possibilità di ammirare la gola di Vorotan anche dall’alto. Rientro nel parcheggio. Pernottamento.

22° giorno: 13 luglio  2018

Goris – Noravank – Khor Virap – Yerevan Km 235

Partenza per Yerevan. Arrivo nella regione di Vayotz Dzor. Attraversando un canyon di 8 km si va fino al Monastero di Noravank (IX-XIV sec.) per la visita in una cornice naturalistica veramente unica. Ci si fermerà poi nei pressi del Monte Ararat (5.165 m slm), la montagna biblica dell’arca di Noè, per la visita al Monastero di Khor Virap (IV-XVI sec.), il luogo di prigionia di San Gregorio Armeno detto l’Illuminatore. Nel 2001 il santuario è stato visitato dal Papa Giovanni Paolo II. In serata arrivo a Yerevan. Sistemazione dei mezzi nel parcheggio riservato. Pernottamento.

23° giorno: 14 luglio  2018

Yerevan

In mattinata inizio delle visite in bus. Una breve tour della città per vedere alcuni luoghi interessanti della capitale (Statua della Madre Armenia, Parlamento, Accademia Nazionale delle Scienze, ecc.) secondo il tempo a disposizione. Essendo Domenica, sarà possibile assistere ad una parte della solenne Santa Messa in Rito Armeno nella Cattedrale di Yerevan, per gustare un po’ di melodie sacre dell’Armenia. Visita, poi, al Mercatino d’Artigianato chiamato il Vernissage. Pranzo in ristorante. Dopo pranzo, visita al tradizionale bazar alimentare “Shuka”, poi al Monumento del Genocidio sulla cima della collina di Tzitzernakaberd. Rientro nel parcheggio e pernottamento.

24° giorno: 15 luglio  2018

Yerevan – Echmiadzin – Zvartnoz – Geghard – Garnì – Yerevan

In mattinata inizio delle visite in bus dei dintorni della capitale. La prima sosta si farà a Echmiadzin, luogo sacro più importante dell’Armenia e sede del Patriarcato del Katolikos (paragonabile al Papa). Visita alla Cattedrale di Echmiadzin, visita all’esposizione dei Khatckqar (le famosi croci armene). Proseguimento in bus fino alle rovine della suggestiva Cattedrale di Zvartnoz (VII sec.). Dopo la visita, pranzo in ristorante locale (o presso l’oratorio e la scuola d’arte dei bambini). Partenza poi per la regione di Kotayk e visita al Monastero semirupestre di Geghard (IV-VII-XIII sec.). Di seguito visita al tempio ellenistico di Garnì (I sec.). Rientro a Yerevan e pernottamento.

25° giorno: 16 luglio  2018

Yerevan

Intera giornata di visite in bus. Visita al bellissimo e famosissimo Museo Matenadaran dove sono custoditi antichissimi manoscritti. Visita, poi, alla Casa-Museo del grande regista armeno del XX sec. Serghei Paradjanov, amico di Fellini e Pasolini, ammirato da Guerra, varie volte imprigionato dal regime sovietico come uno dei più grandi dissidenti del secolo. Pranzo in ristorante. Dopo pranzo, visita ad una delle più grandi e famose Distillerie del cognac armeno (Ararat o Noy). Visita della parte espositiva e museale, delle cantine e degustazione. Rientro al parcheggio. Pernottamento.

26° giorno: 17 luglio  2018

Yerevan – Saghmossavank – Gyumrì     Km 155

Prima di lasciare Yerevan, visita al nuovo Museo d’Arte Contemporanea (detta Cascade) di Yerevan, ancora in costruzione, ma già molto bello da vedere. Completamente realizzato in travertino locale, ospita varie opere d’arte nel giardino esterno e in alcune sale del museo ad ingresso libero. Ci sono varie opere di Botero, una collezione bellissima di opere in vetro e la più grande opera d’arte al mondo realizzato con i cristalli Swarovsky. Poi, visita al Museo di Storia Nazionale che offre una panoramica completa della storia del Popolo Armeno dal Paleolitico ai nostri giorni. Rientro nel parcheggio e pausa pranzo. Partenza, poi, (in camper) in direzione del Monte Aragats dove visiteremo il Monastero di Saghmossavank (IV-XIII sec.). A sera arrivo al parcheggio di Gyumrì e sistemazione dei mezzi. Cena in ristorante. Pernottamento.

27° giorno: 18 luglio  2018

Gyumrì – (Confine Armenia/Georgia) – Sadakhlo –  Tbilisi           km 280

Partenza per la frontiera, arrivo e svolgimento delle pratiche doganali per l’uscita dall’Armenia. Incontro con la guida georgiana e ingresso in Georgia.

28° giorno: 19 luglio  2018

Tbilisi –Batumi                                    Km 180

Trasferimento verso la principale località balneare della Georgia. Visita guidata a piedi del centro della città. Pernottamento in luogo riservato.

29° 30° 31° 32° giorni:  20 / 23 luglio  2018

Batumi–Sarpi-Igoumenitsa km 2200

Tappe di trasferimento. Pernottamenti liberi.

33° 32° giornI: 24 / 25 luglio  2018

Igoumenitsa – Ancona

Operazioni di imbarco. Pernottamento in nave ed arrivo ad Ancona il 1° giugno.

Fine servizi.

Ancona – Igoumenitsa – Kutaisi – Tbilisi – Seki – Baku

Baku – Tbilisi – Sevan – Goris – Yerevan – Gyumrì

Gyumrì – Batumi – Igoumenitsa – Ancona

armenia copertina 4