7 giorni
Durata
Maggio
Periodo
Europa
Destinazione
Non solo camper
Tipo di Viaggio

Dal 23 maggio al 29 maggio

In viaggio nella Castiglia, una regione che tiene fede al proprio nome presentandosi come un concentrato di storia medievale, ricca di città fortificate, castelli e antichi pueblos arroccati, ma piena anche di paesaggi naturali rigogliosi e a volte bizzarri. Approfittiamo del ponte di ferie e del clima mite che la regione offre solitamente in questo periodo e della formula Fly & Drive.

Dai bastioni severi dei diversi castelli e manieri che incontreremo potremo vedere diverse zone montuose e collinari con strade panoramiche tutte da gustare con le attraenti curve che affrontano i vari valichi ; tra questi ad esempio il Puerto de la Morcuera (1.796 m.) e Puerto de Navacerrada (1.860 m.).

Un itinerario a carattere prevalentemente storico, con notevoli panorami naturalistici, specie nell’area della Serrania de Cuenca.

Sono percorsi da gustare con calma, in un quieto altalenare, curva dopo curva, godendosi le immagini e i profumi di una natura rigogliosa e andando alla scoperta di paesini nascosti e luoghi insoliti, come la Ciudad Encantada, vero scherzo della natura dove l’erosione del vento e dell’acqua ha modellato le rocce in enormi figure fantasmagoriche ed irreali.

Aggiungiamo anche che la cucina castigliana offre piatti dai sapori forti, nati nelle case del contadino e del pastore. Sulle tavole abbondano le zuppe, la cacciagione e gli arrosti, preparati secondo svariate ricette. Fra le tante spiccano il cuchifrito, uno stufato di agnello, pomodori, uova e zafferano, innaffiato di vino bianco.

IL VIAGGIO

La formula Fly&Drive permette di godere al meglio le tue ferie dedicando il tuo tempo con calma alla visita del bellissimo territorio della Castiglia, evitandoti un lungo trasferimento (oltre 3.000 km tra a/r da Milano a Madrid).

Un viaggio in moto in Spagna studiato per azzerare i tempi morti, voi volerete  con voli Low Cost e noi porteremo le vostre moto a Madrid.

Tutto questo permette di ottimizzare il vostro budget ed il tempo disponibile.

Le tappe giornaliere sono studiate per avere il tempo necessario per scattare foto e godersi i panorami in tutta tranquillità pur rispettando l’esigenza del tracciato per l’arrivo nei punti tappa previsti.

Tutte le strade sono asfaltate e non presentano alcuna difficoltà di guida e sono generalmente in ottimo stato di manutenzione. Forse la difficoltà maggiore alla guida è il non farsi troppo distrarre dalla bellezza dei panorami.  Si raccomanda abbigliamento tecnico per moto, con vestizione “a strati“.

 

SCHEDA TECNICA:

DIFFICOLTÀ: Facile

KM TOTALI: 1.600 km circa, percorso stradale ad anello con partenza ed arrivo a Madrid

numero minimo partecipanti:  10 iscritti (max 8 moto per il trasporto)

Leggi e scarica il programma completo! Download

* Viaggio in collaborazione con DESARTICA S.r.l.

Quota di Partecipazione

con moto propria, compreso di trasporto A/R da Milano a Madrid.  

equipaggio di 1 persona e 1 moto

in camera doppia condivisa

euro 2.150,00

equipaggio di 1 persona e 1 moto

in camera singola

euro 2.400,00

equipaggio di 2 persone e 1 moto

in camera doppia, a persona

euro 1.690,00

volo aereo, costo a persona

da quotare

Info assicurazioni viaggio

La quota d’iscrizione al viaggio per persona: comprendente copertura assicurativa per assistenza medica e furto dei bagagli. NB:  Richiedi l’invio di tutte le condizioni generali di polizza.

Assicurazione facoltativa annullamento viaggio   – da quotare al momento della prenotazione in funzione della scelta  –

La quota di partecipazione comprende

  • Incaricato tecnico dell’agenzia per assistenza e logistica al seguito per tutto il percorso
  • 6 pernottamenti con prima colazione;
  • Trasporto moto da Milano A/R a Madrid;
  • Furgone di appoggio per trasporto bagagli ed eventuali moto in panne;
  • Tutti i pernottamenti in hotel. Le sistemazioni saranno tutte in strutture di buon livello, a volte semplici in considerazione dei luoghi attraversati ma sempre decorose;
  • Cena ultimo giorno a Madrid;
  • Assicurazione medico bagaglio AXA (o similare).

La quota di partecipazione non comprende

  • Pranzi e cene. I pasti saranno regolati in loco per ogni partecipante per consentire la massima libertà di scelta e di spesa;
  • Pernottamento extra per chi arriva via terra;
  • Ingressi a musei, eventi o altro.
  • Mezzi pubblici durante le visite
  • Extra e mance
  • I biglietti per poter fotografare o video-riprendere  nei siti archeologici e nei musei
  • Carburante per i veicoli
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli menzionati nel paragrafo “La quota d’iscrizione comprende”
  • I ricambi e il materiale necessari alla riparazione dei veicoli
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli menzionati nel programma
  • Assicurazione facoltativa annullamento viaggio – da quotare al momento della prenotazione in funzione della scelta
  • Moto a noleggio – BMW F 800 GS Adventure: € 1500 (possibilità upgrade BMW R1200 GS L.C.)La tariffa del noleggio include:
    • Chilometraggio illimitato
    • Assicurazione per danni verso terzi
    • Assicurazione casko con franchigia equivalente al deposito (con possibilità abbassamento)
    • Bauletto e valigie laterali
    • Assistenza stradaleEscursioni con mezzi locali eccedenti quelli menzionati nel programma
  •  Tutto ciò che non è riportato nel paragrafo “La quota di partecipazione comprende” ed in particolare:
    • Carburante proprio mezzo e pedaggi autostradali;
    • Pranzi e cene. I pasti saranno regolati in loco per ogni partecipante per consentire la massima libertà di scelta e di spesa;
    • Pernottamento extra per chi arriva via terra;
    • Ingressi a musei, eventi o altro
    • Volo aereo

NOTA BENE: Per noleggiare una moto bisogna aver compiuto 25 anni, avere una patente di guida per motocicli da almeno due anni e senza limitazioni di potenza. È necessario essere titolari di una carta di credito, sulla quale, al momento del ritiro, sarà bloccato un importo pari a EUR 2.000 a garanzia. Al momento della riconsegna, l’importo sarà sbloccato. Le moto sono coperte di assicurazione su strade asfaltate e/o assimilate.

Leggi e scarica il programma completo!  Download

1° giorno: 23 maggio 2019

Madrid

Arrivo libero a Madrid e incontro (dopo cena) con lo staff all’hotel indicato per il briefing comune. Pernottamento in hotel.

2° giorno:  24 maggio 2019
Madrid – dintorni Rascafria (110 km circa)

Trasferimento con mezzo prenotato dall’hotel al luogo di ritiro delle moto. Inforcata finalmente la propria moto seguiremo la direzione Segovia per poi deviare e raggiungere il possente castello perfettamente conservato di Manzanares el Real . Dai bastioni la vista spazia sulla vicina Sierra Guadarrama dove risaliremo per una bellissima strada panoramica tutta da gustare che ci porterà al Puerto de la Morcuera (1.796 m). Altrettanto entusiasmante è la discesa che porta ad incontrare dopo una serie di saliscendi Puerto de Navacerrada (1.860 m.) valicando la Sierra de Guadarrama che vedevamo dal castello. Pernottamento in hotel.

3° giorno: 25 maggio 2019
Dintorni Rascafria – Àvila ( 240 km circa)

Giornata piena ed entusiasmante per la ricchezza e la varietà dei luoghi attraversati. Scenderemo in una fresca zona boscosa con stretti tornanti fino a San Ildefonso-La Granja. In questo luogo il re Filippo V fece costruire una sontuosa residenza reale con arredamenti in stile rococò, con giardini e statue splendide che ricordassero per magnificenza quelli di Versailles. Ci sono ben 26 fontane monumentali, fra le più grandi d’Europa. Arriveremo a Segovia da un veloce rettilineo di fronte al ponte dell’acquedotto romano, orgoglio e simbolo della città. Tempo permettendo visiteremo la plaza Mayor a piedi. Un ultimo giro in moto sulla via panoramica (circonvallazione esterna) permette di gustare suggestivi scorci dell’intera costruzione, prima che le ruote tornino a mordere veloci l’asfalto verso luoghi meno battuti, ma altrettanto affascinanti. Una piacevole strada che serpeggia fra dolci colline ci porterà a Pedraza, di cui si scorge dapprima la mole possente del castello e quindi il borgo, appollaiato su uno sperone roccioso. Ancora oggi l’accesso a Pedraza è possibile solo da un’unica porta fortificata e, una volta all’interno, si è trasportati indietro nei secoli. Sembra che tutto sia rimasto immutato: dalle case in pietra ingentilite dai davanzali fioriti alle anguste vie lastricate che si perdono in un intreccio labirintico. La piazza di forma circolare, poiché usata in passato come corrida, è contornata da tipiche abitazioni a colonnati. Da Pedraza si attraversa un paesaggio di aperta campagna lungo un percorso solitario ideale da seguire a cavallo della moto. Superati alcuni borghi si arriva a Coca dove spicca il fiabesco castello in stile moresco, tutto in mattoncini rosati e con profusione di merlature e torrette che lo rende fra i più belli della Castiglia. Proseguendo in direzione San Cristobal de la Vega arriveremo a Àvila. Questa splendida cittadina medievale, distesa sulla sommità di un colle, sfoggia un’impressionante cinta muraria, con una sfilata di oltre 80 torri di guardia. Pernottamento in hotel.

4° giorno: 26 maggio 2019
Avila – Alarcon (350 km circa)

Tappa di notevole spessore, ragione per cui partiremo presto. Si partirà da un appagante percorso di montagna. Così, accompagnati da piacevoli panorami e da un bel gruppo di curve, dove ci divertiremo cercando la piega migliore, scavalcheremo il Puerto de la Paramera (1.395 m.). Lambendo le propaggini della Sierra de Gredos si continua verso Toledo una spettacolare città-museo, tanto ricca di monumenti e testimonianze da essere divenuta patrimonio mondiale dell’UNESCO. Prima di addentrarci nell’intricato tessuto urbano del centro storico faremo un giro sulla strada dei “cigarrales” (gli orti suburbani): una circonvallazione che si sviluppa sulle alture circostanti da seguire rigorosamente con il motore al minimo e lo sguardo pronto a cogliere panorami sempre diversi.  Dall’alto, la vista abbraccia l’intera città perdendosi nel caotico agglomerato di tetti, campanili, cupole e muri di pietra, da cui spicca il maestoso Alcázar. Lasciata Toledo seguiremo dei lunghissimi rettilinei che attraverso la desolata campagna, dal terreno rosso come il fuoco, si alternano sterminate piantagioni di ulivi. Superato Mora si arriva a Consuegra dominata dalla Cresteria Manchega, una caratteristica collina che si delinea vibrante sulla pianura e da dove una stradina permette di raggiungere la solitaria altura, costantemente battuta da una brezza sottile, su cui svettano i ruderi di un castello ed una sfilata di 13 splendidi mulini a vento. Tutti sono fedelmente restaurati e alcuni trasformati in piccoli musei. Proseguiremo superando antichi borghi per poi arrivare prima a Belmonte con il suo prezioso castello e poi a Alarcón. Isolato su uno sperone roccioso e circondato dai meandri di un profondo canyon formato dal rio Júcar, questo borgo-fortezza spicca con la mole possente della sua rocca e le case raccolte fra le mura. Raggiungibile solo attraverso un ardito ponte in pietra. Alarcón rende l’idea di un luogo sicuro e inespugnabile in cui rifugiarsi. Ed è una grande emozione entrarvi in moto, varcando come antichi cavalieri l’unica stretta porta fortificata per poi gironzolare fra le antiche vie. Pernottamento in hotel.

5°giorno: 27 maggio 2019
Alarcon – Albarracín (376 km)

Grande tappa anche oggi, la più lunga e con spiccate note paesaggistiche. Il primo luogo che incontreremo sarà Cuenca, cittadina caratteristica adagiata su uno sperone di roccia. Tipiche sono le celebri Casas Colgadas, costruite in bilico sulle rocce strapiombanti della gola e una temeraria passerella, sospesa a 40 metri sulla forra dello Huécar, costituiscono i principali motivi per fermarsi a Cuenca. A seguire troveremo un’altra meraviglia naturale, la Ciudad Encantada, vero scherzo della natura dove l’erosione del vento e dell’acqua ha modellato le rocce in enormi figure fantasmagoriche e irreali. Tempo permettendo vedremo anche il vicino Ventano del Diablo, un impressionante belvedere a strapiombo sulla profonda forra formata dal rio Jùcar. Da Villalba proseguiremo con un bel percorso ad anello per toccare caratteristiche località, come Peteta con il suo spettacolare canyon. Potremo gustare un altro avvincente itinerario scavalcando la Serrania de Cuenca attraversando il Puerto de Cubillo (1.620 m.). In seguito, la catena dei Montes Universales per scendere quindi verso Albaraccin, scenografica cittadina di origine medioevale, raccolta su una penisola rocciosa a strapiombo sul rio Guadalaviar e circondata da un’imponente muraglia. Pernottamento in hotel.

6° giorno: 28 maggio 2019
Albaracín – Madrid (300  km circa)

Giornata di rientro. Sveglia presto al mattino. Dopo aver fatto colazione ci porteremo sui panoramici passi di Puerto de Noguera (1394 m.) e di Puerto Orihuela (1.600 m.), poi deviando su alcune strade si arriva a Molina de Aragòn, ultima meta di questo viaggio, dominata dalle massicce torri e dalla muraglia dell’antico Alcázar. Dopo 60 km si incontra l’incrocio con l’autostrada che consente un veloce rientro verso la capitale Madrid dove consegneremo le moto per il loro successivo rientro (sarà poi comunicata la data per il ritiro in Italia c/o lo spedizioniere). Transfer dei partecipanti dal luogo di consegna delle moto all’hotel con cena offerta dall’organizzazione. Pernottamento in hotel.

7° giorno:  29 maggio 2019
Madrid – rientro in Italia

Visita libera della città e/o rientro in Italia in funzione degli orari e delle singole destinazioni.

Fine servizi.

Da Madrid  a Madrid

Spagna Castiglia Centrale
Spagna Castiglia Centrale La Terra Dei Castelli In Moto2
Moto Copertina 6
Moto Spagna
Moto Tour