24 giorni
Durata
Luglio
Periodo
Europa
Destinazione
Non solo camper
Tipo di Viaggio

Dal 3 al 26 Luglio

Grande meta di sognatori, è l’isola dell’avventura per eccellenza!

La sua forma irregolare, i deserti, i ghiacciai, gli ostacoli naturali che ne caratterizzano i percorsi, la rendono da sempre affascinante e misteriosa!

I suoi forti contrasti provocati principalmente dal calore della terra in continua lotta col gelo dei ghiacciai offrono scenari incredibili ed unici. La purezza dell’aria, la limpidezza dei fiumi, la calma delle sorgenti calde e l’imponenza dei fenomeni geologici, offrono un continuo e costante spettacolo dove è possibile, in ogni momento, “vivere” la costante lotta che mette in contrapposizione le grandi forze della Natura, riempiendo di energia i nostri corpi e le nostre menti.

Isola emersa con azione vulcanica dall’oceano priva di vita, che in breve tempo divenne il territorio di tante specie animali e vegetali e luogo di nidificazione di oltre duecento specie d’uccelli.

I vulcani, che tutt’ora dominano l’isola, sono in continuo combattimento con i ghiacciai.

Le emozioni forti ed intense che accompagneranno il nostro viaggio ci faranno riflettere sul fatto che in ogni momento e in ogni luogo, il pianeta su cui viviamo non è affatto una “sfera” inanimata e statica ma un organismo pieno di vita ed in continua evoluzione.

 

IL VIAGGIO

Un viaggio avventura in Islanda in 4×4, proprio nel “suo” cuore con il “nostro” cuore, lungo le rotte più remote e incontaminate alla guida dei nostri fuoristrada.

Esperienza alla portata di tutti, dormendo anche in Rifugi, Campeggi e bungalow, in funzione delle esigenze del percorso, non includendo il prezzo nella quota e consentendo una libertà di scelta, magari condizionata dal clima che troveremo, con le varie opzioni a brevissimo raggio.

I vulcani Askja e Laki, Mivatn, il Landmannalaugar, Geysir, le cascate Gulfoss e Dettifoss sono solo alcune delle meraviglie che vedremo!!

Senza ombra di smentita il miglior percorso che si possa fare in Islanda!!

Sappiamo bene che un viaggio in Islanda è abbastanza costoso. I trasferimenti, il traghetto, il cibo, la lunghezza del viaggio, sono le principali voci che fanno lievitare i costi generali.

È per questo che abbiamo deciso di poter diluire il costo del traghetto e dei trasferimenti offrendo la terza settimana “gratis”.

I veicoli organizzazione trasporteranno anche un tendone uso mensa, da utilizzarsi in caso di pioggia per dei campi serali al coperto.

Un viaggio in Islanda deve essere una scelta consapevole, più di tante altre e visto che si spendono somme importanti vogliamo che sia indimenticabile!

Il viaggio ha un costo abbastanza elevato, il clima che incontreremo potrà non essere dei migliori e la pioggia ci potrà accompagnare per diverso tempo.

L’itinerario che abbiamo poi scelto, percorso più volte, è il più completo e bello che si possa ipotizzare. Sicuramente un po’ duro in alcune parti, ma alla portata di qualsiasi fuoristradista. Le nostre guide aiuteranno i meno esperti a capire come e dove passare nei tratti più impervi e nei numerosi guadi che troveremo lungo il percorso, privilegiando sempre la sicurezza prima di tutto!

Vogliamo quindi che chi viene con noi rimanga consapevole di ciò che ha fatto, dei posti che ha visitato… dove non tutti i “turisti” sono riusciti ad andare.

 

SCHEDA TECNICA:

DURATA: auto da Hirtshals 18 giorni e 17 notti con rientro il 20 luglio a Hirtshals oppure auto da Hirtshals 26 giorni e 25 notti con rientro il 28 luglio a Hirtshals

DIFFICOLTÀ: Medio

AUTONOMIA: Serbatoio di serie

KM TOTALI: 3500 ca in Islanda

Attenzione!!  :  La chiusura delle iscrizioni è prevista il 10/03/2018

num. minimo partecipanti: 10 persone

 

Leggi e scarica il programma completo! Download

* Viaggio in collaborazione con DESARTICA S.r.l.

Quota di Partecipazione

Conducente + auto propria – in nave

euro 2.350,00

Passeggero auto propria – in nave

euro 1.150,00

Passeggero auto propria oltre al primo – in nave

euro 800,00

Passeggero auto propria – in aereo

euro 850,00

Passeggero auto propria oltre al primo – in aereo

euro 550,00

Passeggeri veicoli Organizzazione – se vengono in nave

euro 2.150,00

Passeggeri veicoli Organizzazione – se arrivano in aereo

euro 1.850,00

NOTA BENE: * per le auto di altezza superiore a 1,90 e di lunghezza superiore a 5 mt supplemento a parte 

Supplementi

Supplemento A/R Cabina Doppia interna –                      a persona

euro 300,00

Supplemento A/R Cabina Doppia esterna –                    a persona

euro 420,00

Volo A/R Milano – Egillstadir (via Reykjavík)

da quotare

NOTA BENE:

Per coloro che avessero la necessità di partire e/o rientrare in maniera “mista” (nave e aereo) dobbiamo quotare a richiesta le varie combinazioni.

Info assicurazione viaggio

La quota d’iscrizione al viaggio per persona: comprendente copertura assicurativa per assistenza medica e furto dei bagagli. NB:  Richiedi l’invio di tutte le condizioni generali di polizza.

 

La quota di partecipazione comprende

  • Biglietto passaggio nave, pasti esclusi, cabina quadrupla c/bagno (tutte persone del nostro gruppo) per chi viene in auto dall’Italia
  • Pasti caldi serali e colazione. Per i passeggeri veicoli organizzazione sono compresi anche i pasti di mezzogiorno a bivacco.
  • La cucina dell’organizzazione fornirà: COLAZIONE con the, caffè, biscotti, marmellata, Nutella, miele; CENA un piatto caldo (in genere una bella pastasciutta, risotto, minestra) e qualche verdura… e il dolce! Pertanto gli equipaggi dei veicoli 4×4 si dovranno organizzare in maniera autonoma per lo spuntino di mezzogiorno!
  • Tavoli, sedie, piatti, bicchieri e posate saranno forniti solo per i passeggeri veicoli organizzazione.
  • Uso tendone – da montare ai campi serali previsti senza strutture ricettive, con l’aiuto di tutti i partecipanti
  • Accompagnatori guide italiani al seguito
  • Veicolo 4×4 assistenza
  • Assicurazione furto bagagli/sanitaria AXA (o similare)
  • Assistenza tecnica (manutenzioni straordinarie e riparazioni impreviste, compatibilmente con il tempo, la gravità del guasto ed i ricambi a disposizione) e logistica per tutto il corso del viaggio con insegnamento delle nozioni di basilari di orientamento e navigazione con uso di bussola e satellitare.
  • Road book completo, in elettronico

La quota di partecipazione non comprende

  • Volo aereo, sempre quotato a parte per chi viene in aereo
  • Carburante proprio mezzo
  • Pasti a bordo della nave
  • Tutti i tipi di bevande
  • Manutenzione ordinaria dei Vs. veicoli, anche se ci sarà sempre chi vi insegnerà come fare
  • Supplemento per veicoli con lunghezza/altezza maggiore di 5 mt/1,9 mt
  • Le notti in eventuali Hotel, campeggi e ostelli (un campeggio costa circa 12 euro a persona a notte). Molto spesso ci sarà anche la possibilità di trovare piccoli hotels, B&B…lo vedremo in loco di volta in volta.
  • Tutto ciò che non è riportato nel paragrafo “La quota di partecipazione comprende”

Leggi e scarica il programma completo!  Download

1° 2° giorno: 3 – 4 luglio 2018

Imbarco e navigazione

Appuntamento al porto di Hirtshals (noi ci saremo già dalla sera prima ad aspettarvi al locale campeggio). Ci imbarcheremo sulla nave NorronaSmyril line. In nave potremo cominciare a conoscerci, leggere un buon libro, ascoltarci mentre vi raccontiamo cosa faremo nelle prossime settimane e una serie di leggende islandesi sui nostri amici Trolls. Per coloro che vorranno avere la nostra compagnia fin dall’Italia ci metteremo d’accordo per dove trovarsi qualche giorno prima della partenza. Percorreremo le veloci autostrade tedesche, e ci godremo magari qualche piacevole sosta lungo il percorso…

3° giorno: 5 luglio 2018

Seydisfjordur

Arriviamo a Seydisfjordur nella prima mattinata: Congiungimento con chi arriva in aereo perchè partiti con volo dall’Italia. Agile trasferimento verso Egilsstadir con i primi panorami e magiche cascate che saranno già i nostri compagni di viaggio. Dopo l’indispensabile sosta al locale supermercato per le provviste dei prossimi giorni, punteremo il magico Snaeffels con passeggiata serale alle pendici del Vatnajokull, l’immenso ghiacciaio il cui fronte è superiore a tutti i ghiacciai europei messi insieme. Notte in rifugio o campeggio.

4° giorno: 6 luglio 2018

Parco Nazionale di Kverkfjoll

Attraverseremo il Parco Nazionale di Kverkfjoll percorrendo vallate incredibili per arrivare alla sera al Rifugio alle pendici del Vatnajokull. Passeggiata a vedere le grotte sotto il ghiacciaio, da dove sgorga impetuoso il più grande fiume islandese: il Jokulsa a Fjollum.

5° giorno: 7 luglio 2018

Askja

Sveglia di ­­buon’ora perchè percorreremo una stupenda pista, in parte anche sabbiosa, che ci porta ai piedi dell’Askja, vulcano inattivo (momentaneamente) che presenta nella sua cavità la formazione di due fiabeschi laghi, dove ci attende una bella passeggiata fino al bordo della caldera principale. Notte al campeggio del rifugio.

6° giorno: 8 luglio 2018

Askja – pista ghiacciaio

Costeggeremo la parte nord del ghiacciaio Vatnajokull, il più esteso d’Europa. È­­ il tratto più impegnativo del nostro percorso, ma senz’altro il più suggestivo. Tra pianure di sabbia nera, corsi d’acqua torrenziali e zone nevose. Curiosando tra i programmi degli “altri” notiamo che non tutti tentano di percorrere questa pista…! Sappiamo bene che potrebbe essere impossibile percorrerla per situazioni ambientali che andranno al di là delle nostre capacità e del buon senso. Nel caso, addio a sogni di gloria, comunque ci avremo provato e ci adegueremo alla prassi comune di passare più a nord! Campeggio al rifugio.

7° giorno: 9 luglio 2018

Landmannalaugar

Oggi direzione Landmannalaugar, la più grande zona geotermica d’Islanda. L’unicità del paesaggio è data da una serie di montagne di riolite, materiale che le rende variopinte, e da continue zone di fumarole che si incontrano camminando per i vari sentieri del posto. Il nero delle rocce e il verde del muschio, contrapposti con l’azzurro del cielo saranno il condimento ideale della magia di oggi. Obbligatorio sarà il bagno nella pozza riscaldata geotermicamente che si trova poco distante dal campeggio dove pernotteremo.

8° giorno: 10 luglio 2018

Posmork

Percorreremo oggi quella che è una delle strade più belle del mondo, la F208 che ci condurrà in serata alla Valle di Posmork. I guadi oggi saranno a decine… dai più piccoli ai più spettacolari e lo spettacolo che si aprirà ai nostri occhi ad ogni curva sarà qualcosa di indescrivibile. Bivacco libero o campeggio, in funzione degli orari di arrivo.

9° giorno: 11 luglio 2018

Posmork

Stupenda vallata “chiusa” che si incunea tra due ghiacciai. Evidenti saranno le sagome delle montagne assomiglianti a… vabbè sui Trolls ci torneremo su in nave!! Nel tardo pomeriggio arriveremo a Reykjavík. Campeggio in centro.

10° giorno: 12 luglio 2018

Reykjavík

La più nordica di tutte le capitali ha come cornice il maestoso Monte Esja, che sembra controllare pacificamente la città e le acque del nord atlantico della baia di Faxafloi. In un giorno di sole la Snaefellsjokull appare cristallina nell’orizzonte ad ovest della città. Il suo nome vuol dire “baia del vapore” perché allora, come ancora oggi, l’acqua calda geotermica abbonda sotto il suolo. I vichinghi sapevano già sfruttare questo dono della natura, per i bagni e per il bucato, mentre oggi viene usato per riscaldare le case. Infatti tutta la città è riscaldata in questo modo, il che le dà anche il titolo di “capitale più pulita del mondo”. Un modo piacevole per incontrare la gente di Reykjavík è visitare una delle piscine geotermali e infatti nel pomeriggio potremo sguazzare nella vicina piscina comunale, con le vasche di acqua calda, scivoli, etc…… Campeggio in centro.

11° giorno: 13 luglio 2018

Oggi faremo i “turisti”… pur percorrendo piste secondarie percorreremo quella che gli Islandesi chiamano la “Golden Circle”, la rotta che tocca ÞingvellirGeyser e Gulfoss. Arriveremo in serata presso l’area adibita a campeggio in un remoto rifugio ai piedi di un ghiacciaio.

12° giorno: 14 luglio 2018

vulcano Hekla

la nostra meta di oggi, la cima del vulcano Hekla. Una impervia pista ci porterà sul bordo del cratere. Se fosse chiusa per motivi climatici ci accontenteremo di aggirarla. Scenderemo quindi in direzione delle coste del sud percorrendo l’ennesima pista che si snoda in scenari “pazzeschi”. Campeggio o bivacco se possibile.

13° giorno: 15 luglio 2018

cascate di Seljalandfoss e di Skogafoss  – Vulcano Laki

Partiremo la mattina presto percorrendo un pezzo della Ring Road, ossia la strada che collega tutto il perimetro islandese, disseminata da “cartoline” meravigliose, quali le singolari cascate di Seljalandfoss e di Skogafoss e moltissimi villaggi di pescatori. Proseguiamo poi per il Vulcano Laki percorrendo una delle più selvagge piste islandesi. Distese infinite di lava, guadi, sinuose piste tra valli di verdissimo muschio saranno gli scenari che ancora oggi vedremo. Campeggio.

14° giorno: 16 luglio 2018

Jokulsarlon

Proseguiremo sulla Ring Road e arriveremo alla “gemma d’Islanda”. L’Islanda offre tantissimi paesaggi mozzafiato, ma nulla può tenere il confronto con questo luogo, che lascia a dir poco a bocca aperta e che, per quanto preparati dopo aver visto molte immagini, non può lasciare indifferenti per via della sua maestosità. Arrivando dalla statale, ci si trova di fronte ad uno spettacolo unico: una serie di imponenti iceberg che galleggiano su un’immensa laguna glaciale che confina direttamente con il mare, dietro la quale scende imponente un magnifico ghiacciaio. Proseguiremo quindi in direzione Vik. Campeggio.

15° giorno: 17 luglio 2018

Avvicinandosi a Egilsstadir punteremo oggi un meraviglioso fiordo, con la sua spiaggia di sabbia nera… una cartolina!! Pernotteremo in spiaggia o nei pressi di un rifugio… dipende dal clima!

16° giorno: 18 luglio 2018

Egilsstadir

Arriviamo a Egilsstadir. Oggi saluteremo chi ha deciso di rientrare prima via nave o in aereo. Proseguiamo quindi fino alle cascate Dettifoss, che visiteremo al mattino successivo. Campeggio.

17° giorno: 19 luglio 2018

Dettifoss

Proseguiremo dopo colazione percorrendo veloci e panoramiche piste dove rimarremo estasiati di fronte a Dettifoss la cascata con la maggior portata d’acqua d’Europa. Procederemo quindi verso Asbyrgi, canyon decisamente particolare. Visto dall’alto è un perfetto ferro di cavallo, e la leggenda dice che è stato lasciato dal Cavallo di Odino. Percorreremo quindi la strada costiera che ci farà attraversare inediti paesaggi e villaggi di pescatori, e arriveremo al punto di bivacco libero presso il faro di Hraunhafnartangi, punto più a nord dell’Islanda, praticamente a ridosso del Circolo Polare Artico.

18° giorno: 20 luglio 2018

Thórshöfn

Punteremo oggi un altro Faro, quello a nord di Thórshöfn, con le sue incomparabili falesie dove nidificano migliaia di Sule. La forza delle onde dell’oceano che si infrangono sulle rocce sarà la colonna sonora del campo della nostra notte. L’idea è di fare bivacco libero al faro… per gli irriducibili dell’acqua calda proponiamo la sosta in piscina l’indomani mattina!!

19° giorno: 21 luglio 2018

lago Myvatn – Husavik

Punteremo quindi verso la grande riserva naturale del lago Myvatn, dove la natura è sempre indiscussa protagonista. Vaste aree di fenomeni di origine vulcanica quali soffioni, scorie laviche, getti di vapore surriscaldato, solfatare, pericolose sacche di fango bollente, geyser, piscine sotterranee e specchi d’acqua sembrano avvertirci che i confini della terra sono qui. Proseguiremo quindi verso Husavik, considerata la capitale del whale watching. In effetti la baia islandese è l’habitat ideale per la vita di balene e altri cetacei con le sue acque profonde, le correnti, variazioni di livello dell’acqua minime, cibo in abbondanza e zone riparate dalle tempeste oceaniche. Imperdibile sarà la gita in barca da organizzarsi per l’indomani mattina per chi vorrà andare a vedere le balene!! Campeggio in centro… con adiacente piscina con acqua calda!!

20° giorno: 22 luglio 2018

Akureyri – Laugafell

Dopo la gita in barca partiremo alla volta di Akureyri. Breve visita a questa graziosa cittadina e riprendiamo una meravigliosa pista, a tratti che sale tra due fiumiciattoli. Sempre su piste interne proseguiremo verso sud, panorami lunari e guadi ci accompagneranno lungo la valle dello Spreginsadur e arriveremo in serata al Laugafell. Gli scenari che questo territorio ci offre tolgono il fiato. Sono spazi a cui non siamo abituati, a tratti inquietanti. Pietraie sconfinate che sembrano spianate da un enorme bulldozer e immense colate di lava nera che sembrano congelate nel loro aspetto originario compaiono all’improvviso. I ghiacciai che fino a qualche millennio fa ricoprivano interamente questa regione sono i veri responsabili dell’aspetto di questo paesaggio. Campeggio nei pressi del rifugio.

21° 22° giorno: 23 – 24 luglio 2018

Ci teniamo questi due giorni come “jolly”… decideremo quale percorso di avvicinamento fare a Egilsstadir , in relazione al clima e all’andamento generale… del resto vi abbiamo mai deluso???

23° 24° giorno: 25 – 26 luglio 2018

Egilsstadir ) – Seydisfjordur

Arriveremo a Egilsstadir e a da qui a Seydisfjordur. La Norrona ci aspetterà sorniona per il rientro sul Continente. Tappa alla Faroer con possibilità di discesa per qualche simpatica ora! Sbarcheremo il 28 luglio al mattino presto e rientro libero verso casa.

Fine dei servizi

Partenza da Hirtshals ed arrivo a Seydisfjordur

da Seydisfjordur ad Egilstadir

Da Egilstadir ad Askya

Da Askya a Landmannalaugar

Da Landmannalaugar ad Asbyrgi

Da Abyrgi a Seydisfjordur

Magica Islanda5
ritorno-in-islanda-1
ritorno-in-islanda-7
Magica Islanda7
Magica Islanda6
Magica Islanda4
Magica Islanda3
Magica Islanda2
Magica Islanda1