14 giorni
Durata
Dicembre, Capodanno
Periodo
Europa
Destinazione
Viaggia con noi
Tipo di Viaggio

Dal 26 dicembre al 7 gennaio

Iniziare il nuovo anno nella terra culla dell’umanità, tra Peloponneso e Attica renderà le vostre feste certamente uniche. Visiteremo la regione più meridionale della Grecia, un concetrato di tutto il meglio che il Paese può offrire: spiagge, montagne che digradano in scogliere, siti archeologici leggendari, città dalle abitazioni e dai vicoli suggestivi, strade panoramiche mozzafiato.

Il Peloponneso è’una terra ancora autentica, dove il turismo ha mantenuto un approccio meno invasivo rispetto alle isole greche più famose e affollate, soprattutto nel periodo estivo.

La Regione del “Mani”, non è la solita Grecia, ovvero quella turistica che ci propongono la maggior parte dei tour operator, ma quella rimasta immutata nei secoli e risparmiata dal turismo di massa. Il paesaggio è un continuo susseguirsi di uliveti, chiesette immerse nella vegetazione e case in sasso. Scrutare il paesaggio che si attraversa rivelerà tante torri, testimonianza della potenza delle famiglie più influenti che risiedevano nel territorio.

Con i nostri mezzi potremo attraversare graziosi paesi e ammirare tanti  splendidi panorami. Per festeggiare il Capodanno sosteremo  in uno di questi paesi, di pochi abitanti, sulla costa,  dove godremo di uno spettacolo indescrivibile per gli occhi e lo spirito!


Leggi e scarica il programma completo! Download


ACCOMPAGNATORI:
Sandra e Alessandro Giliberti

num. max partecipanti: 8/16 equipaggi

* Le iscrizioni si chiuderanno il 30 NOVEMBRE 2017 o al raggiungimento del numero massimo di equipaggi ammessi

Quota di Partecipazione

equipaggio di 1 persona e 1 camper

euro 980,00

equipaggio di 2 persone e 1 camper

euro 1250,00

per la terza persona da 12 anni compiuti

euro 470,00

per la terza persona da 4 fino a 11 anni compiuti

euro 210,00

Quota di Partecipazione

La quota d’iscrizione al viaggio per persona: comprendente copertura assicurativa per rinuncia al viaggio, ass. medica, ass. stradale, furto dei bagagli. NB: La quota iscrizione varia in base alla quota di partecipazione complessiva di servizi facoltativi e di persone in più oltre alle 2 già comprese.

euro 40,00

Le iscrizioni si chiuderanno a il 30 NOVEMBRE 2017 o al raggiungimento del numero massimo di equipaggi ammessi

La quota di partecipazione comprende

  • Incaricato tecnico dell’agenzia al seguito dal primo all’ultimo giorno
  • 1 notti in camping a Olimpia
  • 1 notti in campeggio a Koroni
  • 1 notte in campeggio a Mystras
  • 1 notte in campeggio Micene
  • 2 notti in campeggio ad Atene
  • 1 Intera giornata di visita con guida parlante italiano e bus ad Atene
  • Ingresso e visita guidata ad Olimpia
  • Ingresso e visita guidata a Mystras
  • ingresso e visita guidata a Micene
  • altri Ingressi: palazzo di Nestore, fortezza di Methomi, Grotte di Diros, fortezza di Palamede,                        teatro di Epidauro, acropoli di Atene e museo dell’acropoli
  • Cena in ristorante il 31 dicembre

La quota di partecipazione non comprende

  • Traghetto Ancona/Patrasso o Bari/Patrasso (per i prezzi vedi più sotto)
  • I biglietti per poter fotografare o video riprendere nei siti archeologici e nei musei
  • I viveri ed i pasti
  • Carburante per i veicoli
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli menzionati nel paragrafo
  •  “La quota di partecipazione comprende”
  • I ricambi e il materiale necessari alla riparazione dei veicoli
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli menzionati nel paragrafo “La quota di partecipazione comprende”
  • Tutto ciò che non è riportato nel paragrafo “La quota di partecipazione comprende”
  • Traghetto Ancona/Patrasso e ritorno in cabina doppia con camper fino a 6 metri € 480,00
  • Traghetto Ancona/Patrasso e ritorno in cabina doppia con camper fra i 6-8 metri € 590,00
  • Supplemento per terza persona aggiunta su traghetto Ancona/Patrasso e ritorno: € 128,00

NB.: il tour operator Io Viaggio In Camper può provvedere a richiesta, alla prenotazione di eventuali traghetti con partenza da altri porti italiani come Bari, Brindisi e Venezia. NB.: tutte le tariffe indicate per i traghetti sono pranzi e cene a bordo esclusi.

Leggi e scarica il programma completo!  Download

1° giorno: 26 dicembre 2017

Ancona

Ritrovo dei partecipanti al porto di Ancona. Disbrigo delle formalità e partenza per Patrasso
 Notte in traghetto

2° giorno 27 dicembre 2017

Patrasso – Olimpia km. 130 

Sbarco previsto a Patrasso nel pomeriggio. Partenza in direzione del sito archeologico di Olimpia.

Pernottamento in campeggio.

3° giorno: 28 dicembre 2017

Olimpia – Maratopoli km 85

Mattinata dedicata alla visita guidata dell’antica Olimpia dove vennero svolti i primi giochi olimpici, a seguire la visita del museo archeologico, uno dei più importanti della Grecia. Questo luogo ci racconterà la lunga storia del santuario più celebre dell’antichità, il santuario di Zeus, padre degli Dei e degli uomini. Nel pomeriggio ci spostiamo sulla costa, a Maratopoli, dove passiamo la notte in sosta libera sul mare.

Pernottamento libero.

4° giorno: 29 dicembre 2017

Marathopolis – Methoni  km 60

Percorriamo la strada lungo la costa, prima sosta per la visita del palazzo di Nestore, il meglio conservato fra tutti i palazzi reali micenei. Procediamo sempre lungo la costa e ci fermiamo a Pylos per la visita libera del castello. Arriviamo poi a Methoni, dove visiteremo la fortezza di origine veneziana, costruita sulla terraferma, dove sono ancora visibili le possenti mura, la cisterna e la cattedrale. La parte più caratteristica è costituita dalla fortezza sul mare, collegata da un ponte pedonale in pietra.

Pernottamento in campeggio.

5° giorno: 30 dicembre 2017

Methoni – Kalamata – Aeropolis  km 160

Risaliamo verso nord lungo la costa, vediamo piccoli paesi, stupende spiagge, arriviamo a Kalamata uno dei centri più grandi del Peloponneso. Tempo a disposizione per spesa e rifornimento.  Scendiamo di nuovo verso sud, sempre lungo la costa, con strade che, quasi, toccano la spiaggia e il mare.

Pernottamento libero sulla spiaggia.

6° giorno: 31 dicembre 2016

Aeropolis – Grotte di Diros – Vathia – Capo Tanaro – Gerolimenas km 60

Entriamo nella regione del Mani, dopo pochi km  arriviamo alle grotte di Diros.

La visita, si effettua prima a piedi e poi su piccole barche. Lungo il percorso ammiriamo le “camere rosa” e le “camere rosse” che traggono il nome dal colore delle formazioni calcaree di cui sono ricoperte.

Procediamo verso sud, altra sosta a Vathia per visitare il borgo che probabilmente presenta l’architettura in pietra più impressionante di tutto il Mani. Il borgo è arroccato su uno sperone roccioso nell’entroterra, a breve distanza dal mare. Raggiungiamo, la parte più a sud del Peloponneso, capo Tanaro, citato da Omero nell’Iliade. Breve passeggiata a piedi, per raggiungere il faro, dove si ammira uno splendido panorama.

Risaliamo pochi km verso nord, sosta a Gerolimenas, dove festeggeremo in ristorante il capodanno.

Pernottamento libero nel piccolo porticciolo.

7° giorno: 1 gennaio 2018

Girolimenas – Githio – Monemvasia – Mystras km 210

Partenza in direzione nord, prima sosta a Githio per breve passeggiata e acquisti. Proseguiamo per Monemvasia, pranzo e visita al borgo medievale, costruito ai piedi di un immenso promontorio roccioso, collegato alla terraferma da una stretta strada artificiale. Dominato dal castello (kastro), il borgo presenta edifici costruiti interamente in pietra, stretti vicoli acciottolati animati da locali, negozi ed eleganti guesthouse e una piazzetta sul mare che sembra uscita da un presepe.

Nel centro si trovano alcune piccole chiese, tra cui la Cattedrale del Cristo in Catene e la Chiesa di Agia Sofia, in cima ad una scogliera.

Dopo la visita, ci spostiamo per la notte in campeggio vicino a Yistras. Pernottamento in campeggio.

8° giorno: 2 gennaio 2018

Monemvasia – Nafplio – Micene km 205

Mattinata dedicata alla visita di Mystras con guida.  Il sito archeologico, patrimonio dell’Umanità, è una città fortificata con chiese bizantine, palazzi e fortezze. Si tratta del luogo in cui la cultura bizantina raggiunse tra il 14° e 15° secolo uno dei punti di massimo splendore, proprio negli anni in cui l’impero stava crollando sotto l’avanzata dell’esercito ottomano. La decadenza sotto il dominio turco e le successive invasioni e devastazioni ad opera di eserciti russi, albanesi e turchi condussero la città alla rovina .

Visitiamo la città alta, con la fortezza costruita dai Franchi nel 1249, la Chiesa di Agia Sofia e il Palazzo dei Despoti, e la città bassa, con monasteri, chiese bizantine e affreschi ben conservati. Qui si trova anche il Convento di Pantanassa, gestito dalle monache, uniche abitanti di Mistra.

Al termine della visita ci spostiamo a Nafplion, per vedere la fortezza veneziana di Palamede considerata un capolavoro di architettura militare.

Ci spostiamo a Micene per la sosta notte in campeggio. Pernottamento.

9° giorno: 3 gennaio 2018

Micene – Epidauro km 55

Di prima mattina partenza con i camper per il parcheggio degli scavi di Micene, visita guidata.

Micene, dichiarata Patrimonio dell’Umanità, diede il nome all’importante civiltà micenea ed è definita la cittadella di Agamennone. La cittadella fortificata si trova in cima ad una collina ed era circondata da possenti mura ciclopiche alte fino a 13 metri. L’accesso alla città era consentito dalla Porta dei Leoni, la parte meglio conservata di Micene, un’imponente passaggio costituito da enormi blocchi di pietra sormontati da due leonesse. Del palazzo di Agamennone e della Sala del Trono non restano che alcuni grandi massi e si può solo fantasticare sulla ricchezza e bellezza dell’antica civiltà. Dopo la visita ci spostiamo di pochi km, a Epidauro, per vedere il teatro greco, magnificamente conservato.  Il teatro risale al IV secolo a.C. ed è apprezzato in particolar modo per la sua acustica straordinaria. Le guide invitano i visitatori a lanciare una moneta nel proscenio, in modo che anche gli spettatori seduti sugli spalti più alti possano sentirne il suono.

Ci spostiamo per la notte a Epidauro mare, dove pernottiamo con i nostri camper in riva al mare. Pernottamento libero.

10° giorno: 4 gennaio 2018

Micene – Corinto – Atene km 130

Da Epidauro ci spostiamo a Corinto, sosta per vedere l’opera di ingegneria famosa in tutto il mondo.

Il Canale di Corinto è un canale artificiale che collega il Golfo di Corinto con il mar Egeo, tagliando in due l’istmo di Corinto. Costruito tra il 1881 e il 1893, ha una lunghezza di 6345 m. La sua utilità è soprattutto quella di risparmiare più di 400 km sulla rotta tra il Mar Ionio e l’Egeo evitando il periplo del Peloponneso.

Al termine della visita ci spostiamo Ad Atene in campeggio. Possibilità di raggiungere il centro, con mezzi pubblici, per trascorrere una piacevole serata in uno dei tanti ristoranti e ammirare la città alle luci della sera.  Pernottamento in campeggio.

11° giorno: 5 gennaio 2018

Atene

Intera giornata di visita della città con guida parlante italiano e bus a disposizione.  Vediamo la città antica, iniziando dall’acropoli, scendiamo verso l’Agorà, il museo dell’Acropoli. Nel pomeriggio giro panoramico; vedremo, l’accademia, l’università a la biblioteca nazionale e la piazza della costituzione. Sosta al parlamento, e al palazzo del presidente. Avremo tempo per visitare i mercatini di Monastiraki.

Pernottamento in campeggio.

12° giorno: 6 gennaio 2018

Atene – Patrasso km 215

In mattinata partenza per Patrasso, dove nel pomeriggio ci imbarchiamo per Ancona.
 Notte in traghetto

13° giorno: 7 gennaio 2018

Ancona

Nel primo pomeriggio sbarco ad Ancona.

Fine dei servizi

Partenza da Ancona con notte in traghetto verso Patrasso.

da Patrasso alle grotte di Diros

dalle grotte di Diros fino ad Atene e ritorno a Patrasso dove ci imbracheremo per Ancona

capodanno-in-grecia-copertina
capodanno-in-grecia-9
capodanno-in-grecia-8
capodanno-in-grecia-7
capodanno-in-grecia-6
capodanno-in-grecia-5
capodanno-in-grecia-4
capodanno-in-grecia-3
capodanno-in-grecia-1